fb gg

5 linee guida sulle cimici dei letti

Se ti stai soffermando su questo articolo, sicuramente hai avuto o stai avendo a che fare con le cimici dei letti.

Se è così, ti preghiamo di leggere attentamente e soprattutto di mettere in pratica i consigli che stiamo per darti: impostare fin da subito il corretto approccio con le cimici è il primo passo per rendere più facile il lavoro del Disinfestatore. In caso contrario, tutto può divenire più lungo e difficoltoso.

1) NON UTILIZZARE INSETTICIDI. MAI.
Gli insetticidi di libera vendita (quelli che si trovano al super o nei garden center, per esempio) hanno nella formulazione una componente "snidante".

Nel caso delle cimici, che tendono a posizionarsi nella struttura del letto e nelle zone immediatamente vicine, questo ingrediente le fa scappare altrove, senza riuscire ad ucciderle.

Nessun insetticida è poi efficace nei confronti delle uova, che se non distrutte rappresentano la fonte primaria per una nuova reinfestazione.

La nostra metodica basata sull'utilizzo di Vapore Saturo Secco Surriscaldato è invece in grado di inattivare le uova per shock termico.
Ricorda infine che anche i comuni insetticidi domestici sono in ogni caso pericolosi se usati in modo improprio: non usarli su materassi, coperte, poltrone e  senza adeguate protezioni.

2) NON SPOSTARE MOBILI E OGGETTI FUORI DALLA STANZA INFESTATA.
Questo comportamento può facilmente diffondere l'infestazione negli altri ambienti in cui si transita.
Se proprio hai deciso di disfarti di qualcosa (ma sarebbe meglio prendere queste decisioni insieme al Disinfestatore - ad esempio con la nostra tecnica a base di Vapore Saturo Secco Surriscaldato quasi tutti gli arredi possono essere efficacemente trattati e quindi recuperati), devi prima accuratamente sigillarlo in sacchi di plastica all'interno della stanza in cui si trova.

3) RIORDINARE
Mettere in ordine in maniera organizzata la stanza infestata dalle cimici è di basilare importanza per permettere una corretta esecuzione del trattamento. Gli oggetti come libri, soprammobili, ninnoli vanno insaccati e sigillati in sacchi di plastica.

La biancheria da letto e le tende, oltre ad essere impacchettate, andranno lavate almeno a 60° o a secco prima di poter essere riutilizzate.

4) NON SPOSTARTI A DORMIRE ALTROVE.
Le cimici tendono a seguire l'ospite per cui non spostarti a dormire in altre stanze o sul divano, considerando che potresti dare tu stesso un passaggio insieme al pigiama o al cuscino.

Infine, il consiglio più importante:
5) RIVOLGITI A UN DISINFESTATORE COMPETENTE!!!

  • Diffida di chi ti propone trattamenti con insetticidi, candelotti o bombolette autosvuotanti; il perchè te lo abbiamo già spiegato prima.
  • Diffida di chi,senza nemmeno aver dato un'occhiata, ti formula il prezzo, magari al telefono: una attenta valutazione dell'ambiente, della cronologia delle eventuali azioni già intraprese è basilare per valutare la situazione e di conseguaenza formulare un piano di intervento MIRATO.
  • Diffida di chi vorrebbe risolvere tutto con un solo intervento:spesso a seconda della complessità delle situazioni, ne sono necessari almeno un secondo e anche un terzo.
  • Diffida di chi, in fase di sopralluogo o anche per telefono, non ti fornisce istruzioni chiare su come comportarti in presenza di cimici dei letti.

Le cimici in definitiva sono insetti molto particolari, ma con l'approccio giusto, pazienza e sangue freddo se ne viene fuori.
Se ritenete di avere una infestazione in corso, chiamateci per una valutazione gratuita o compilate la richiesta per essere ricontattati senza costi aggiuntivi.

Leggi anche:
VAPORE SATURO SECCO SURRISCALDATO