fb gg

HACCP

L’HACCP (Hazard analysis and critical control points) è un vero e proprio sistema che consente di razionalizzare e organizzare in procedure standardizzate l'autocontrollo, che è obbligatorio per tutti i soggetti a qualunque titolo coinvolti nella filiera della produzione alimentare.

I principi su cui si basa l’elaborazione di un piano HACCP sono 7:

  1. Identificare ogni pericolo da prevenire, eliminare o ridurre;
  2. Identificare i punti critici di controllo (CCP - Critical Control Points) nelle fasi in cui è possibile prevenire, eliminare o ridurre un rischio
  3. Stabilire, per questi punti critici di controllo, i limiti critici che differenziano l’accettabilità dalla inaccettabilità
  4. Stabilire e applicare procedure di sorveglianza efficaci nei punti critici di controllo
  5. Stabilire azioni correttive se un punto critico non risulta sotto controllo (superamento dei limiti critici stabiliti)
  6. Stabilire le procedure da applicare regolarmente per verificare l’effettivo funzionamento delle misure adottate
  7. Predisporre documenti e registrazioni adeguati alla natura e alle dimensioni dell’impresa alimentare.

In questa ottica, rientrano negli obblighi degli Operatori dell filiera tutte quelle azioni volte innanzitutto A PREVENIRE la presenza di infestanti: l'identificazione di eventuali punti critici è di fondamentale importanza, così come l'individuazione della soglia di tolleranza al dilà della quale diviene necessario mettere in atto gli opportuni correttivi.

L’obiettivo principale di tale protocollo è infatti istituire un sistema documentato con cui l’impresa sia in grado di dimostrare di aver operato in modo da minimizzare il rischio.

La nostra Azienda è a Vostra disposizione per consulenze mirate nell'ottica di un corretto monitoraggio.

Contattateci compilando il form per la richiesta di appuntamento per essere richiamti senza costi.

Leggi anche:

HACCP - 5 MOTIVI PER TENERE SOTTO CONTROLLO LE INFESTAZIONI

preventivi